Arriva radio 24′ FM

Tunisia_Ragueb_Radio3R_2012_137Dopo l’esperienza di Radio Shabab FM, la prima radio comunitaria palestinese, nata nel 2007 grazie a un progetto COSPE e PYu (Palestine Youth Union) finanziato dall’unione Europea, arriva un nuovo mezzo di informazione in Palestina: Radio 24’FM.
L’obiettivo è sempre lo stesso: dare a tutti i cittadini un’informazione libera, indipendente e attenta ai giovani e alla società civile. PYu ha concluso un accordo con alcuni giornalisti, guidati
e diretti da hijab Jariri, già voce di Radio Shabab, noto a livello nazionale per i suoi attacchi contro la corruzione e l’inefficienza della pubblica amministrazione, perché Radio 24’ FM raggiunga non solo la Cisgiordania centrale (come per Radio Shabab), ma anche quella del nord e del sud e quanto prima la Striscia di Gaza.

La redazione, formata da 8 giornalisti e da diversi volontari sparsi in tutto il territorio palestinese, si occupa efficacemente anche della gestione della pagina Facebook e del sito internet della radio (www.24fm.ps), con lo scopo di trasformarlo in un vero e proprio portale di informazione live. La radio è completamente dedicata a temi sociali ed economici, e racconta le esperienze quotidiane dei palestinesi sotto l’occupazione militare e civile israeliana, le storie di chi vive ai margini della società, con una particolare attenzione ai diritti civili, alle libertà di espressione e al protagonismo di giovani e donne. Radio 24’FM è operativa da aprile 2014 ed è già diventata importante compagna di viaggio nel progetto “Med Net” (che coinvolge la regione del Mediterraneo e sostiene la società civile organizzata e i media indipendenti), proprio per la sua capillarità e la sua capacità di diffondere campagne di advocacy, eventi pubblici e incrementare la partecipazione dei giovani.

Alessandra Modica